Innovazione, qualità e know-how al centro dell’attività di formazione e supporto ai clienti, che in un anno ha registrato numeri da record

 45 attività di formazione in aula e più di 350 persone coinvolte tra nefrologi, infermieri, aziende e scuole. È questo il bilancio positivo di un anno di attività (2016) del Campus Training dello stabilimento Baxter di Medolla.

Un’eccellenza che riunisce all’interno di un’azienda e di uno stabilimento produttivo, una clinica e un centro di formazione.

Obiettivi principali quelli di accrescere le competenze interne sull’utilizzo della macchine per l’emodialisi, migliorare la conoscenza da un punto di vista di qualità e innovazione, facilitare lo scambio di informazioni e diffondere all’esterno il proprio know-how.

Il polo è un centro di eccellenza in Italia nel quale è possibile simulare ciò che avviene all’interno di una clinica nefrologica per pazienti affetti da insufficienza renale cronica e sottoposti a dialisi.

L’attenzione alle esigenze del paziente e alle necessità del medico rappresentano il trait d’union e lo spirito che ha portato alla realizzazione di quest’area innovativa. 3 letti e 6 macchine per la dialisi riproducono perfettamente l’ambiente di una clinica all’interno della quale è possibile testare l’usabilità delle macchine prodotte e identificare come poter andare incontro alle esigenze dei pazienti e degli operatori, con l’obiettivo di migliorare sempre più l’affidabilità e la sicurezza dei prodotti e dei servizi offerti.

All’interno del Campus infatti è possibile testare sia le macchine per la dialisi che i prodotti di Information Technology realizzati a Medolla. Inoltre, è possibile sperimentare innovazioni in un ambiente clinico simulato, combinando metodi scientifici per la raccolta dei dati sull’usabilità alla simulazione di condizioni reali di utilizzo dei prodotti.

La Clinica è anche un ambiente dedicato al Training, un vero e proprio Centro di Formazione nel quale si svolgono corsi teorico-pratici con i dispositivi. La Formazione va al di là del rapporto esistente e forte tra l’Azienda e gli Operatori sanitari del settore, aprendosi anche alla vera e propria formazione sul campo di studenti e di giovani che, all’interno del Distretto Biomedicale, vogliano acquisire esperienza sul campo.

All’attività di servizio, nel 2016 si è affiancato anche un importante percorso di formazione dei giovani, nell’ambito del progetto Alternanza Scuola-Lavoro. Grazie infatti ad una partnership con l’Istituto di Istruzione Superiore Giuseppe Luosi di Mirandola, il Campus ha rappresentato una possibilità concreta per gli studenti che hanno potuto conoscere e apprezzare la realtà industriale, produttiva e di ricerca presente sul territorio.

Il percorso di formazione e di collaborazione, che ha preso il via all’inizio dell’anno, ha coinvolto più di 60 studenti in 4 incontri.

Nello spirito di Baxter c’è sempre l’attenzione al territorio e alla promozione di politiche e programmi formativi. Unitamente a questo, il nostro impegno è quello di mantenere lo stretto legame che da sempre esiste tra lo stabilimento e le persone, in particolar modo quando si parla di giovani. Siamo entusiasti di questa partnership con l’Istituto perché ci darà modo di contribuire in maniera concreta alla crescita e allo sviluppo di nuove professionalità”, commenta Cristiano Salvadeo, Plant Manager dello stabilimento Baxter di Medolla.