Le assemblee riunite delle associazioni che compongono Confindustria Dispositivi Medici hanno rinnovato i vertici con l’elezione dei nuovi presidenti.

Neoeletti Sandro Lombardi (Widex Italiae) e Nicola Barni (Hollister) alla guida rispettivamente di Anifa (l’associazione delle imprese di protesi acustiche) e Assobiomedicali.

Rinnovata la presidenza di Renato Bonaita(Ortho Clinical Diagnostics Italy) inAssodiagnostici che rappresenta le imprese che producono e forniscono diagnostici in vitro e diMario Federighi (Farmigea) per Assosubamed, che riunisce aziende produttrici dei dispositivi medici a base di sostanze.

Saranno invece Alessandro Berti (Moretti),Claudio Petronio (Vivisol) e Aniello Aliberti(Technix) i presidenti rispettivamente delle neonate associazioni Ausili, che rappresenta le imprese produttrici di supporti per disabilità motorie e riabilitazione, Home and digital care, che raccoglie le imprese che forniscono prodotti e tecnologie utilizzate, in molti casi direttamente dal paziente, a livello territoriale e domiciliare,  ed Elettromedicali e servizi integrati, che rappresenta le imprese che forniscono apparecchiature di imaging, strumenti di elettromedicina e servizi integrati di gestione del parco apparecchiature.

Confindustria Dispositivi Medici che riunisce in un’unica federazione di 7 associazioni di categoria i principali settori della filiera dei dispositivi medici, rappresenta un comparto che conta circa 4.000 aziende che generano un mercato di oltre 16,5 miliardi di euro tra export e mercato interno.

Tra gli obiettivi al centro del mandato delle nuove presidenze, la focalizzazione su analisi mercato degli specifici settori al fine di dare strumenti previsionali dei trend del comparto, l’integrazione e la cooperazione attraverso la creazione di sinergie di rete, puntando sul coinvolgimento degli associati e sull’apertura al territorio, collaborazione con operatori sanitari e associazioni di pazienti.