CPL CONCORDIA ha scelto di essere presente in qualità di sponsor ad Innovabiomed, il network place per l’innovazione biomedica che si terrà a Veronafiere il 26 e 27 ottobre prossimi. CPL CONCORDIA è una società cooperativa che si occupa di cogenerazione, energy management e servizi per l’efficientamento energetico degli edifici.

L’attività di global service tecnologico ed impiantistico di CPL nel contesto di ospedali e luoghi di cura ha una tradizione ultraventennale. Il know how ed esperienza consolidata di CPL sono andati oltre il ruolo di fornitore qualificato degli oltre 60 presidi ospedalieri per dar vita ad una vera e propria partnership tecnologica. Gli eventi che hanno caratterizzato il 2020 ne sono una conferma evidente: fin dai primi giorni dell’emergenza Covid 19 CPL CONCORDIA, con centinaia di addetti, è stata in prima linea al fianco del personale sanitario negli ospedali italiani – da Savona ad Arezzo, dal Policlinico Tor Vergata di Roma a Pescara, da Sassuolo alla Versilia – in particolare nell’allestimento e nella riconversione di reparti destinati ad accogliere i pazienti Covid“Abbiamo guardato anche alle necessità del territorio – spiega l’azienda – offrendo gratuitamente dispositivi tecnologici e strutture alla Sanità locale, ad esempio con la concessione a titolo gratuito di un hotel di proprietà di CPL all’Azienda USL di Modena per accoglienza post ricovero e quarantena di oltre 100 pazienti Covid-positivi nei mesi di picco primaverile della pandemia. O finanziando con oltre 100mila euro progetti di implementazione dell’assistenza presso diversi reparti ospedalieri dal nord al sud Italia (neonatologia, pneumologia, pronto soccorso, ecc.)”.

CPL CONCORDIA, in ragione della sua diffusione nazionale e del suo ampio spettro di attività, innerva il tessuto economico e industriale del territorio e ha posto le sue competenze tecnico-progettuali e gestionali a supporto dei servizi fondamentali della società. “CPL e le aziende del biomedicale da un certo punto di vista appartengono alla stessa filiera, dato che entrambe forniscono servizi essenziali alla sanità: la nostra azienda con le attività di efficientamento energetico e la gestione degli immobili, il biomedicale con la fornitura di dispositivi tecnologici. CPL e il distretto biomedicale sono imprese situate nello stesso territorio modenese, che esprime eccellenze in vari campi. Le attività svolte in tale filiera sanitaria-biomedicale rivestono un’importanza strategica, oggi ancor più rilevante, al punto che con tutta probabilità vedranno veicolare una parte significativa delle risorse connesse al recovery fund ed altri investimenti infrastrutturali. Per tutte queste motivazioni siamo felici di dare supporto a questa iniziativa che ci auguriamo possa consentire di migliorare le sinergie industriali a supporto dell’intero Paese, che è chiamato a ripartire con grande forza e in sicurezza”.

per tutti gli aggiornamenti www.innovabiomed.it