CTI BioPharma Corp. (MTA: CTIC) rende noto oggi di aver depositato un Form 8-K presso la U.S. Securities and Exchange Commission (SEC). Di seguito una sintesi del contenuto del suddetto Form 8-K:
Il 5 giugno 2015, CTI BioPharma Corp. (la “Società”) ha siglato il primo emendamento al Contratto di Licenza (l’”Emendamento”), che, a partire dall’8 giugno 2015 (“data di decorrenza”), modifica il contratto di sviluppo, commercializzazione e licenza (il “Contratto di Licenza”), sancito il 14 novembre 2013 tra la Società, Baxter International Inc., Baxter Healthcare Corporation e Baxter Healthcare SA (congiuntamente, “Baxter”).
Secondo quanto previsto dal Contratto di Licenza, tra le altre cose, la Società ha concesso a Baxter il diritto di licenza su pacritinib, Baxter e la Società hanno concordato di collaborare per lo sviluppo e la commercializzazione di pacritinib, e alla Società è stato riconosciuto il diritto potenziale di ricevere il pagamento di determinate milestone e percentuali sulle vendite. I diritti e gli obblighi in capo a Baxter, derivanti dal Contratto di Licenza sono stati trasferiti a Baxalta Incorporated, una sussidiaria interamente controllata da Baxter International Inc., e ad alcune delle società ad essa affiliate (congiuntamente, “Baxalta” e laddove menzionata la Società, le “Parti”).
Secondo quanto previsto dall’Emendamento, il pagamento di due milestone da parte di Baxalta è stato accelerato rispetto a quanto previsto dal Contratto di Licenza. La Società, entro 3 giorni dalla data di decorrenza, riceverà in anticipo un ammontare complessivo di 32 milioni di dollari US da Baxalta relativo al raggiungimento dei seguenti obiettivi, secondo quanto previsto dal Contratto di Licenza:
(i) 12 milioni di dollari US, il cui pagamento era connesso con il deposito della richiesta di autorizzazione presso l’European Medicines Agency (“EMA milestone”) per pacritinib; e

Vai alla scheda di dettaglio di: CTI BIOPHARMA
(ii) 20 milioni di dollari US il cui pagamento era previsto nel momento in cui sarebbe stata somministrata la prima dose di prodotto all’ultimo paziente arruolato nel PERSIST-2 (“PERSIST-2 milestone”), lo studio randomizzato di Fase 3 attualmente in corso, condotto su pacritinib in pazienti affetti da mielofibrosi caratterizzati da una conta piastrinica inferiore o pari a 100.000 unità per microlitro.
Secondo l’Emendamento, per ciascuno dei due pagamenti anticipati matureranno interessi ad un tasso annuo del 9%, che verranno calcolati
(i) fino al raggiungimento della specifica milestone o, se antecedente,
(ii) fino alla data in cui la specifica somma anticipata, aumentata degli interessi maturati, non sarà ripagata completamente.
Nel caso in cui lo sviluppo di pacritinib venisse interrotto perchè le autorità regolamentari considerano il suo rapporto rischio/beneficio inaccettabile, o per problematiche di sicurezza, o per altre ragioni, tra cui il mancato raggiungimento di determinati criteri e obiettivi (“fallimento nelle milestone”), la Società sarà tenuta a ripagare quanto anticipato da Baxalta in 8 tranche trimestrali a partire dal trentesimo giorno successivo alla chiusura del trimestre in cui ha avuto luogo il primo fallimento di milestone, e a versare un pagamento finale pari al saldo rimanente ancora da pagare (“Termini di pagamento”).
Inoltre, se (i) la EMA milestone non dovesse essere raggiunta entro il 31 marzo 2017 o se (ii)la PERSIST-2 milestone non dovesse essere raggiunta entro il 31 dicembre 2016, la Società sarà anche tenuta a ripagare la somma anticipata, secondo quanto previsto dai termini di pagamento.
Sarà richiesto il rimborso accelerato degli anticipi nel caso in cui venga avviata la procedura d’insolvenza o al concretizzarsi di altri casi di inadempimento.
Nel caso in cui una milestone venisse raggiunta, la Società avrebbe comunque diritto al relativo pagamento anticipato.
Nel caso in cui la Società non spendesse uno specifico ammontare di denaro per lo sviluppo di pacritinib dalla data di decorrenza al 29 febbraio 2016, potrebbe essere richiesto di ripagare tale cifra a Baxalta o di portarla a sconto di eventuali altre somme di denaro che, in talune circostanze, dovrebbero essere versate alla Società.
Nell’Emendamento, diversamente da quanto previsto dall’accordo di licenza riguardo alla stipula di un accordo di produzione e fornitura, le Parti si sono accordate sulle modifiche da apportare, tra cui il fatto che la produzione, subordinatamente al soddisfacimento di determinate condizioni, sarà divisa a metà, con aggiustamenti di prezzo sulla base di costi di fornitura di riferimento.
Il Current Report su Form 8-K che è stato depositato presso la SEC ed è disponibile sul sito della SEC all’indirizzo www.sec.gov e sul sito societario all’indirizzo www.ctibiopharma.com.