Dal 31 marzo prossimo scatta l’obbligo di fatturazione elettronica per le imprese che forniscono beni e servizi alla pubblica amministrazione. Si tratta di un obbligo di legge che cambierà radicalmente – e in meglio – i rapporti tra PA e fornitori, consentendo al sistema Paese di crescere in consapevolezza e controllo della spesa pubblica e alle piccole e medie imprese di scoprire l’efficienza del digitale, la semplicità della procedura e di risparmiare una cifra media annua che l’Agenzia per l’Italia Digitale stima in  circa 500 euro.

Il 9 marzo prossimo, in tutte in tutte le Camere di commercio italiane vengono realizzate iniziative per dare informazioni su questa importante innovazione e per presentare il servizio gratuito che le Camere di commercio mettono a disposizione di tutte le Pmi. In occasione del Digital Day è convocata presso la Camera di Commercio di Modena una conferenza stampa il giorno 9 marzo 2015 alle ore 11,00 nel corso della quale verrà presentato il servizio di fatturazione elettronica espressamente dedicato alle piccole e medie imprese iscritte alle Camere di commercio che abbiano rapporti di fornitura con le pubbliche amministrazioni. Si tratta di una applicazione estremamente semplice e totalmente gratuita, accessibile dal sito della Camera di Commercio, messa a disposizione dal sistema camerale, in collaborazione con l’Agenzia per l’Italia digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Unioncamere e Infocamere.

Nell’occasione sarà presentato anche il seminario formativo/informativo espressamente dedicato ad imprese e associazioni che si svolgerà presso la Camera di Commercio di Modena il giorno 27 Marzo 2015

All’incontro interverranno:

- Maurizio Torreggiani, Presidente della Camera di Commercio di Modena

- Stefano Bellei, Segretario Generale della Camera di Commercio di Modena

- Carla Carloni, Consulente di Infocamere Scpa