Borsa della Ricerca, uno dei progetti di punta promossi dalla Fondazione Emblema. La Borsa ha l’obiettivo di mettere in contatto il mondo della ricerca universitaria e le imprese, attraverso diverse attività che favoriscono il trasferimento tecnologico, la ricerca scientifica, ma anche il network e il recruiting.

L’appuntamento centrale del progetto è il forum annuale, dove ad incontrarsi sono gli R&D Manager delle imprese, i referenti dei centri di ricerca e i dipartimenti universitari promuovendo così il concetto di open innovation. Il format della borsa si basa su un sistema di incontri one to one che vengono fissati prima dell’ evento attraverso il portale della Borsa, www.borsadellaricerca.it  dagli stessi partecipanti, sulla base della propria strategia ed interesse per specifici know how. Il forum è anche l’occasione per far incontrare reti, distretti, cluster per facilitare e favorire la nascita di nuove collaborazioni.

Giunto oramai alla sesta edizione, il Forum della Borsa della Ricerca, si terrà anche quest’anno a Bologna, nella storica cornice di Palazzo Re Enzo, dal 18 al 19 maggio. Quest’anno, tra gli altri, hanno già confermato la propria partecipazione i distretti tecnologi siciliani  (che vantano al loro interno aziende come IBM, ST, Engineering, Italtel, Ustica Lines, Intermarine e tante altre) oltre al Cluster tecnologico nazionale “Trasporti  Italia 2020”  (di cui fanno parte Fiat, Ansaldo Breda e Sts, Rete ferroviaria Italiana, Fincantieri, ecc..)

Programma dell’evento:

Nella prima giornata (18 Maggio), di mattina, sarà presentata al pubblico l’agenda strategica del Cluster Trasporti Italia 2020, mentre nel pomeriggio sarà tenuta la sessione plenaria sul tema del “Crowdsourcing per l’innovazione”.  Interverranno fra gli altri Alberto Silvani, Responsabile Valorizzazione Ricerca CNR e Ottavio Crivaro, amministratore delegato di Moxoff, spin off del Politecnico di Milano che ha fondato Mathesia, il progetto di Crowdsourcing sviluppato per aiutare le imprese a fare innovazione. Il coordinamento scientifico della sessione plenaria è affidato all’Università Alma Mater Studiorum di Bologna, Partner della Borsa della Ricerca

Nella seconda giornata (19 Maggio), saranno realizzati gli incontri one to one tra i manager R&D delle imprese e i referenti dei dipartimenti universitari e dei centri di ricerca. Tutti gli appuntamenti, come le dicevo, sono fissati prima dell’evento dagli stessi partecipanti attraverso il portale.

Prima dell’evento i partecipanti ricevono le credenziali di accesso al portale, all’interno del quale si potranno inserire tutte le informazioni sul proprio ente. Due settimane prima del forum sarà aperta una preview, dove saranno visibili tutte le realtà che partecipano al Forum e dove sarà possibile richiedere un appuntamento. Gli incontri one-to-one durano circa 25/30 minuti l’uno e un delegato, in una giornata, ne può avere fino ad un massimo di dodici.

Per i distretti tecnologici come il nostro, la partecipazione all’evento prevede una quota unica di 1.500 euro da ripartire per le aziende partecipanti (fino ad un massimo di 10 aziende), sarà permesso solo ad un delegato per azienda di partecipare all’evento.

Brochure dell’evento: BdR_Scheda Progetto

Le aziende del distretto interessate a partecipare possono contattare la redazione all’indirizzo info@distrettobiomedicale.it