Perché validare? Lo spiega GB Soluzioni

Il 12 settembre si è tenuto il settimo appuntamento del ciclo “Happy hours tecniche”, brevi seminari di alto livello professionale curati e organizzati da Consobiomed.

GB Soluzioni, nata con l’obiettivo di supportare le aziende nell’implementare i propri processi produttivi, ha affrontato assieme all’auditorio il tema della validazione partendo dal significato del termine fino alle specifiche operazioni da effettuare.

Enrico Gatti, titolare della GB Soluzioni ha scelto un argomento di forte interesse per il biomedicale, avendo maturato un’esperienza ormai ventennale anche in altri settori come l’automotive, il packaging e l’alimentare.

Coadiuvato dagli interventi del collaboratore Andrea Bertolazzi, l’incontro ha fornito spunti utili sulle principali motivazioni e sui metodi per effettuare la validazione, procedimento indispensabile non solo perché richiesto dall’Ente Certificatore o dal Sistema Qualità, ma anche perché utile a ridurre gli scarti e i reclami, migliorare l’efficienza dei processi di produzione, identificare input e output del processo o i limiti di specifica.

Successivamente si sono affrontati temi quali l’approccio e i tipi di validazione, la costituzione di un team di lavoro che si occupi di preparare il progetto e la documentazione, eseguire i test, raccogliere e analizzare i risultati, e ancora revisioni specifiche di prodotto e analisi di rischio con FMEA.

Il seminario ha permesso di capire la complessità del procedimento di validazione, e la necessità di avvalersi di personale qualificato per affrontare tutti gli step, a volte anche di lunga durata, che portano ad ottenere le migliori condizioni di produzione, nel rispetto delle normative vigenti.

Per maggiori informazioni: www.gbsoluzioni.com o info@gbsoluzioni.it