Nella seconda giornata di Innovabiomed, martedì 27 ottobre 2020 dalle 9.30 alle 11.00, si svolgerà la tavola rotonda “Salute e sanità fra umanesimo e tecnologia: scenario pubblico-privato, aspetti assicurativi e finanziari, visioni futuribili, temi etico-religiosi”.

Per definire l’assetto del settore negli anni a venire il punto di partenza è prendere atto della rapidità dello sviluppo e riflettere su chi tra umanità e tecnologia debba guidare e chi essere guidato. Se da un lato è certo che l’innovazione avrà un impatto positivo sulla nostra salute, dall’altro non vanno sottovalutati i risvolti economici e sociali. Inoltre: quali saranno i ruoli del pubblico e del privato nella sanità del futuro? Quanto stretti saranno i rapporti con il mondo assicurativo e della finanza? Un approccio rigoroso nell’affrontare queste questioni può permetterci di mantenere il controllo dell’avanzamento tecnologico, evitando che gli esseri umani ne siano destabilizzati o addirittura travolti. Ricordando che anche i temi etici e religiosi sono destinati a entrare appieno nel dibattito pubblico sulla salute.

Intervengono:

Marco Elefanti, Direttore Generale Fondazione Policlinico Universitario Gemelli IRCCS  Andrea Manto, Preside Istituto Superiore di Scienze Religiose “Ecclesia Mater” Pontificia Università Lateranense
Alberto Minali, Ex Amministratore Delegato di Cattolica Assicurazioni, membro del Consiglio per l’Economia dello Stato della Città del Vaticano
Gianfranco Pacchioni, Professore di chimica inorganica presso Università degli Studi di Milano-Bicocca
Giancarlo Ruscitti, Dirigente Generale Provincia Autonoma di Trento (Dipartimento Salute e politiche sociali)
Daniela Scaramuccia, Direttore Business Development Industry per IBM Italia

Modera Giuliano De Risi, giornalista

 

Leggi qui il programma di Innovabiomed