“Salute e sanità fra umanesimo e tecnologia: scenario pubblico-privato, aspetti assicurativi e finanziari, visioni futuribili, temi etico-religiosi” è il titolo della tavola rotonda in programma mercoledì 11 marzo 2020 dalle 9,30 alle 11,00 all’Auditorium Verdi del Centro Congressi di Veronafiere durante la seconda edizione di Innovabiomed, il network place per il settore biomedicale.

 

Per definire l’assetto del settore negli anni a venire, il punto di partenza è prendere atto della rapidità dello sviluppo e riflettere su chi tra umanità e tecnologia debba guidare e chi essere guidato. Se da un lato è certo che l’innovazione avrà un impatto positivo sulla nostra salute, dall’altro non vanno sottovalutati i risvolti economici e sociali. Inoltre: quali saranno i ruoli del pubblico e del privato nella sanità del futuro? Quanto stretti saranno i rapporti con il mondo assicurativo e della finanza? Un approccio rigoroso nell’affrontare queste questioni può permetterci di mantenere il controllo dell’avanzamento tecnologico, evitando che gli esseri umani ne siano destabilizzati o addirittura travolti. Ricordando che anche i temi etici sono destinati a entrare appieno nel dibattito pubblico sulla salute.

Intervengono:

  • Francesca Clementi, Business Development Health Care & Life Science IBM Italy
  • Andrea Manto, Preside Istituto Superiore di Scienze Religiose “Ecclesia Mater” Pontificia Università Lateranense
  • Alberto Minali, Consigliere Cattolica Assicurazioni
  • Gianfranco Pacchioni, Pro Rettore alla Ricerca dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca
  • Mario Piccinini, Amministratore Delegato dell’IRCCS Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar
  • Giancarlo Ruscitti, Dirigente Generale Provincia Autonoma di Trento (Dipartimento Salute e politiche sociali)

 

Modera Giuliano De Risi, giornalista

Consulta qui il programma di Innovabiomed.