Medtronic, azienda leader nelle tecnologie biomedicali, intende raddoppiare la propria capacità produttiva di ventilatori polmonari ad alte prestazioni, ad oggi già implementata di oltre il 40%, per far fronte alle esigenze dei pazienti e dei sistemi sanitari che, in tutto il mondo, stanno affrontando l’epidemia di COVID-19. I ventilatori ad alte prestazioni sono dispositivi salvavita nella gestione delle infezioni che colpiscono l’apparato respiratorio. Consentono infatti di assistere il paziente, permettendogli di respirare senza affaticare i polmoni. Una volta collegato il paziente a questa apparecchiatura, il ventilatore svolge le funzioni dei polmoni, simulandone l’azione e fornendo ossigeno all’organismo. I polmoni possono, nel frattempo, “riposare e recuperare”.

Medtronic è azienda leader nel settore delle cure respiratorie e dei dispositivi medici innovativi. Produce ventilatori ad alte prestazioni destinati sia ai pazienti in fase acuta, ricoverati in terapia intensiva, in pronto soccorso o in reparti di degenza, sia a coloro che si trovano in una fase di trattamento sub-intensivo, in strutture di assistenza a lungo termine oppure al proprio domicilio.

I ventilatori per pazienti in condizioni critiche, come quelli colpiti dalla forma più aggressiva di COVID-19, sono prodotti a Galway, in Irlanda. Si tratta dei modelli: Puritan Bennett ™ 980 (PB 980) e Puritan Bennett ™ 840 (PB 840).

Inoltre, nell’ambito del proprio impegno globale, volto a garantire la fornitura di dispositivi per fronteggiare l’emergenza COVID-19, anche lo stabilimento Mallinckrodt Dar del gruppo Medtronic, situato a Mirandola, in provincia di Modena, e specializzato, tra l’altro, nella produzione di filtri e circuiti per il trasporto dell’ossigeno, materiali consumabili monouso, impiegati per collegare i pazienti ai ventilatori polmonari, sta facendo la sua parte. 

Infatti, dall’inizio dell’emergenza, la capacità produttiva del sito è stata aumentata del 15 per cento e si prevede a breve un ulteriore incremento del 30 per cento. Tutto questo anche grazie alla fattiva collaborazione dei dipendenti e delle organizzazioni sindacali che hanno fatto sì che sia possibile operare su 3 turni giornalieri, sette giorni alla settimana, motivo per il quale Medtronic sta anche assumendo nuovo personale per aumentare ulteriormente la capacità produttiva del sito di Mirandola.

Nello stabilimento di produzione irlandese Medtronic ha attualmente più di 250 dipendenti dedicati alla produzione di ventilatori e prevede di raddoppiarne il numero, ricorrendo al trasferimento di personale da altri siti Medtronic. Al momento, sono già stati aumentati i turni e introdotti nuovi schemi di lavoro per permettere alle linee un’operatività 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Grazie a queste misure e a un forte impegno, che coinvolge sia Medtronic sia i suoi fornitori, l’azienda ritiene di essere in grado di raddoppiare la capacità produttiva di ventilatori polmonari.

La domanda di ventilatori è notevolmente aumentata in queste settimane e Medtronic è impegnata per soddisfare le crescenti richieste. La produzione di ventilatori polmonari è un processo complesso che necessita di personale qualificato, una catena di approvvigionamento globale e un rigoroso sistema di regole e controlli per garantire la sicurezza dei pazienti. L’azienda sta dando la priorità alle aree ad alto rischio e ad elevata necessità nella fornitura su base settimanale di queste apparecchiature, attraverso la sua catena di distribuzione mondiale, monitorando attentamente l’espansione geografica del COVID-19 e mantenendo costantemente informati i propri dipendenti, clienti e investitori.

“Medtronic è perfettamente consapevole che la domanda di ventilatori in questa situazione abbia superato di gran lunga l’offerta”, ha dichiarato Bob White, executive vice president e president del Minimally Invasive Therapies Group di Medtronic. “Nessuna azienda sarà in grado da sola di soddisfare le attuali esigenze dei sistemi sanitari. Tuttavia, grazie a tutti i produttori che stanno aumentando la loro produzione e alle partnership con governi, ospedali e organizzazioni sanitarie globali, Medtronic è impegnata a fornire più ventilatori al mercato e alle aree geografiche che ne hanno maggiore bisogno, per aiutare i medici e i pazienti che sono alle prese con il COVID-19 “.