Si è svolta a Istanbul (Turchia) dal 3 al 6 aprile 2014 la ventunesima edizione dell’annuale fiera ExpoMed Eurasia, una delle piattaforme principali per le aziende leader a livello mondiale nel settore sanitario, che ha riunito fornitori di dispositivi medici e apparecchi, distributori e operatori sanitari.

Istanbul è il fulcro delle economie in rapida crescita del Sud Est Europa, Nord Africa, Medio Oriente, Russia e CIS (Comunità stati indipendenti) e il governo turco ha da tempo iniziato ad affrontare la strutturazione di un servizio sanitario efficiente, che tenga in considerazione la crescente domanda di sanità di qualità. Il mercato delle cure private è in grande espansione, mentre il rapporto prezzo – qualità rende la Turchia una meta molto interessante per il turismo sanitario.

Negli ultimi dieci anni le riforme avviate a livello governativo hanno comportato un incremento della spesa sanitaria pubblica, che impegna ora circa il 6% del PIL nazionale. La Turchia, inoltre, vista la posizione geografica, è considerata una porta di ingresso naturale verso i vicini mercati euroasiatici, cui è legata da molteplici vincoli di carattere etnico, linguistico ed economico.

La produzione locale di strumentazione medica è molto limitata e riesce a soddisfare solo il 15% della domanda di mercato.

Quest’anno l’Italia è stata l’ospite d’onore dell’evento, grazie alla partecipazione di più di 82 aziende. Non a caso il nostro Paese è il quarto partner commerciale della Turchia dopo Germania, Russia e Cina. Nel 2013, l’import e l’export tra Italia e Turchia si sono attestati rispettivamente a 12.885 e 6.721 milioni di dollari. La tendenza generale delle aziende italiane presenti è stata quella di ricercare nuove commissioni e nuovi distributori, in grado di fornire un livello capillare della diffusione dei prodotti Made in Italy.

Anche Rimos era presente a questa importante Fiera, durante la quale ha presentato tutte le proprie linee aziendali per la produzione di dispositivi monouso per ginecologia, ostetricia, fecondazione assistita, mesoterapia, biopsia e medicazioni avanzate multifunzionali autonome.