Economyup.it – Li ha investiti il fondo di venture capital Principia III-Health, specializzato in healthcare e biomedicale. Nata nel Parco Scientifico Tecnologico di ComoNExT, la società si occupa dell’applicazione in ambito clinico della fibroina, proteina prodotta dai bachi da seta con straordinarie proprietà rigenerative
 
Sette milioni di euro per la startup della medicina rigenerativa. Principia SGR è entrato nella compagine sociale di Silk Biomaterials, attiva nella ricerca e sviluppo di tecnologie in seta per applicazioni di medicina rigenerativa e di drug delivery.Il fondo di venture capital Principia III-Health, specializzato in healthcare e biomedicale, ha effettuato un investimento Series A da 7 milioni di euro che segue la raccolta seed di 485mila euro portata a termine da Silk Biomaterials alla fine del 2015 con alcuni business angels italiani. Secondo un comunicato diffuso dall’azienda, si tratterebbe dell’investimento di Series A più importante finora registrato nel 2016 da una startup italiana.

L’avventura imprenditoriale di Silk Biomaterials inizia nel 2014 con la costituzione della startup innovativa presso il Parco Scientifico Tecnologico di ComoNExT a Lomazzo, in provincia di Como. La startup è stata vincitrice nei successivi due anni di numerosi premi, tra i quali la “StartCup Milano Lombardia” nel 2014, il “Premio Nazionale dell’Innovazione” sempre nel 2014 e lo “SME Instrument – Phase 1” del programma Horizon 2020 della Commissione Europea nel 2015. Silk Biomaterials è stata inoltre ammessa al programma di accelerazione della Singularity University in California.

Leggi il resto dell’articolo