La breve storia di Aferetica inizia a fine 2013, con la registrazione di un brevetto che rivoluziona il trattamento degli organi da trapiantare, che vengono puliti e tenuti e “in vita”, senza ghiaccio, fino alla sala operatoria. Nel 2014 il brevetto diventa start-up innovativa incubata dentro a un container del nascente Parco scientifico e tecnologico di Mirandola, il primo distretto biomedicale d’Europa, nella Bassa Modenese, allora semi-distrutto dal sisma. L’anno scorso il gruppo medicale svizzero Medacta l’ha valutata 5 milioni di euro e ha iniettato 500mila euro di capitali freschi. Ora gli americani di CytoSorbents Corporation l’hanno scelta come partner italiano per sviluppare l’aferesi terapeutica (ovvero la depurazione/purificazione degli organi) per malattie croniche intestinali.

[...]

Leggi il resto dell’articolo